*  Indice

HOME PAGE

Indice dei nomi

1. Fondi archivistici inventariati *

·         Fondo Accademico (cfr. I. Sezioni generali della Biblioteca 1.Sezione Accademica)

·         Archivio Graziadio Isaia Ascoli (1829-1907): consistente in numerose lettere e cartoline scritte e ricevute dal famoso linguista. Donazione del 1930.

 

·         Carteggio Bottari Foggini: epistolario di Gaetano Bottari (1689-1775) e Pier Francesco Foggini (1713-1783), entrambi legati alla famiglia Corsini. Si segnala che la Biblioteca personale di Bottari venne acquisita dalla Corsiniana nel 1776.

 

 ·         Archivio Leone Caetani (1869-1935): comprende circa 13800 documenti, in gran parte lettere del principe L. Caetani relative al periodo compreso fra il 1883 e il 1920 ca. Fra i suoi numerosi corrispondenti, più di 600,  si annoverano vari uomini di cultura e personaggi importanti del suo tempo: uomini politici, orientalisti e studiosi italiani ed europei. Comprende anche 200 cartelle per soggetto. Donazione del 1949 a cura di Giuseppe Gabrieli. Cfr. anche il Fondo.

·         Archivio Famiglia Cavalieri di San Bertolo (sec. XVIII-XIX). Documenti relativi alla storia di Comacchio. Donazione del 1867.

·         Fondo Sezione Corsiniana nel Fondo Manoscritti Corsini, accresciuto nel 1883 della donazione fatta dal principe Tommaso Corsini, sono compresi:              

·         Raccolta di autografi, sec. XV-XIX

·         Carteggio del card. Lorenzo Corsini, 1652-1740, poi papa Clemente XII

·         Carteggio di Bartolomeo Corsini, 1683-1752

·         Carteggio del card. Neri Corsini, 1685-1770

·         Archivio                                    

·         Bolle pontificie e docc. della famiglia Corsini, sec. XVII-XIX

·         Carteggio di Giovanni Gaetano Bottari, 1689-1775

·         Carteggio di Pier Francesco Foggini, 1713-1783

·         Archivio della Biblioteca Corsiniana, sec. XVIII-XIX

·         Archivio del card. Andrea Corsini, 1735-1795

·         Carte di Luigi Maria Rezzi, 1785-1857

·         Carte di Francesco Cerroti, 1808-1887

·         Carte Giovanni Battista Cuneo (1809-1875): donazione del 1932 e acquisizione del 1970. Comprende 49 lettere di Giuseppe Garibaldi, documenti riguardanti le imprese garibaldine in Sud America e documenti mazziniani.

 

·         Carteggio Cassiano Dal Pozzo (1589-1657): costituito da  28 voll. di corrispondenza.

·         Carteggio Johannes Faber (1574-1629): Costituito da 12 filze di corrispondenza personale.

 

·         Foggini cfr. Carteggio Bottari-Foggini; Carteggio Querci-Foggini

 

·         Fondo Tullio Levi Civita (1873-1941): comprende un carteggio e un fondo di pubblicazioni scientifico-matematiche. Donazione del 1941 e acquisizione nel 1946.

·         Archivio Linceo-Accademico (sec. XVI-XIX): cfr. anche I. Sezioni principali della Biblioteca. Sezione Accademica manoscritti antichi e moderni.

·         Carteggio dei Nunzi Apostolici: manoscritti corsiniani contenenti vari registri e filze di lettere di nunzi apostolici, in originale o in copia, legati in volumi.

·         Fondo Cesare Pascarella (1858-1940): comprende la corrispondenza (sec. XIX-XX),  la bilioteca, disegni, quadri e fotografie del poeta e pittore romano Cesare Pascarella. Il fondo fu acquistato nel 1941; fondo parzialmente ordinato.

·         Fondo di Pergamene abruzzesi: databili fra il 1534 e il 1758. Donazione del 1941.

·         Carteggio Querci Foggini .  In Carteggio Bottari.

·         Archivio Rossi di San Secondo di Parma: costituito da 1.700 pezzi circa, databili fra il XII e il XIX sec.: documenti, antiche pergamene (fino al XIV sec.), stampe, lettere (1165-1609), inventari, miscellanee di note di spese, trattati (sec. XVI-XIX) appartenuti a detta famiglia. Non è nota la provenienza.

·         Archivio di Santa Maria in Aquiro: proveniente dall’archivio dell’Arciconfraternita di S. Maria degli orfani in Roma, costituito da carteggi e documenti vari, preziosa testimonianza della storia e cultura romana e italiana dei secc. XVI-XVII. Il complesso archivistico relativo agli Istituti di S. Maria in Aquiro e SS. Quattro Coronati è costituito dai fondi provenienti dai seguenti istituti :  PIA CASA DELLA VISITAZIONE DEGLI ORFANI DI S. MARIA IN AQUIRO E DEI SS. QUATTRO CORONATI, dal CONSERVATORIO DELLA DIVINA PROVVIDENZA, dal CONSERVATORIO DELLE PERICOLANTI, dal CONSERVATORIO PIO, dal CONSERVATORIO DELLA SPERANZA, dal CONSERVATORIO DI S. PASQUALE BAJOL, dal CONSERVATORIO DELLE MENDICANTI detto PIA RIVALDI, dall’OPERA PIA AGOSTINI, dall’OPERE PIE MINORI AMMINISTRATE (eredità: Stefano Ugolini, Stefano Landaut, Camillo Cometti, Giovanni Bellomo, Anna Giannini, carte del collegio Salviati). Dal 1974, l’archivio è in deposito permanente presso la Biblioteca dell’Accademia ed è in corso di ordinamento da parte della Sovrintendenza dei Beni archivistici. Comprende, di particolare importanza per la storia dell’Accademia dei Lincei, il carteggio di Johannes Faber. Fanno parte del fondo S. Maria in Aquiro alcuni stampati antichi.

·         Archivio Vito Volterra (1860-1940): comprente la corrispondenza (circa 16.000 lettere) dello scienziato, le carte relative alla sua attività didattica, cartelle, quaderni, diplomi, attestati, decreti, onorificenze, medaglie, stampe e oltre 300 ritratti di matematici. Donazione del 1981.

(torna su)


*.  Per l'indicazione dei cataloghi relativi ai fondi cfr. le singole voci in Indice dei nomi Per i riferimenti bibliografici si rimanda ai relativi capitoli della Guida in formato word:  download Guida a stampa[Image].