*  Indice

HOME PAGE

Indice dei nomi

I. Catalogo architettonico

(Sezione Corsiniana)

 

Riguardo al Fondo Corsiniano, il cui nuovo ordinamento coincide col trasferimento dei Corsini e dei loro beni nel Palazzo Riario alla Lungara nel 1738 circa, si può asserire che la distribuzione dei libri e relativa distinzione in varie sezioni tematiche è indissolubile dallo sviluppo architettonico della Biblioteca, frutto, quest’ultimo, dell’ingegno dell’artista Ferdinando Fuga. Malgrado le varianti apportate nel 1843 dal bibliotecario L. M. Rezzi, che ha visto ricollocare in due nuove sale parte del fondo[6], la fisionomia architettonica della Biblioteca ha mantenuto la funzione catalografica originaria, seppur molto generica, segnalando:

1.        Le grandi classi in cui si distingue la collezione, o presumibilmente, di quella che era considerata la sua parte più importante (indicazione riportata sugli scudi sovrastanti le porte comunicanti delle prime 4 sale).

2.        I soggetti generici dei libri della collezione (riferimenti riportati sugli scaffali delle grandi librerie di tutte le sale, di antica e più recente costruzione, accanto al numero dello scaffale) .

3.        Sono stati messi in evidenza gli autori ritenuti più rappresentativi di alcune sezioni della collezione stessa (si vedano i ritratti ornamentali dei fregi delle prime tre sale[7]).

Vedi IMMAGINI

Si è voluto riportare le suddette indicazioni, non secondo l’ordine numerico degli scaffali, ma "visivo" del lettore che accede alla Biblioteca dalla scala a chiocciola e procede fino alla sala lettura. Segue la descrizione delle tre piccole sale, qui definite sala A, B, C, che si sviluppano a sinistra partendo dalla sala di lettura e, in ultimo, delle ottocentesche sale dette delle collezione classiche e dei i mss. e rari.

 

1. Sala del Fuga,

Scudi:

Historia litteraria

Historia prophana

Scaffali:   
97-99 HIST. ANGL. ET GERMAN.
100-102 HIST. SLAV. ASIAT. ET AMER
104 -101 BIOGRAPHIA VIRORUM DOCTR. ILLUSTR.
105-107 BIOGRAPHIA CIVILIS LIBRI
108-115 GENEALOGICI HISTORIA GENERALIS HISTORIA
 116-118 ITALIAE VETERIS ET NOVAE HISTORIA

GALLORUM BELGARUM HISPANORUM

 Fregio:

Scipione Ammirato, Cardinal Guido Bentivoglio, Paolo Giovio, Carlo Sigonio, Samuelle Pufendore, Gio Alberto Fabrizio, Antonio Magliabechi , Ludovico Muratori, Giovanni Pistorio, Filippo Briezio, Giacomo Augusto Tuano, Francesco Mezeray, Giovanni Mariana, Antonio De Solis, Paolo Rapin De Thoyras, Carlo Rollin, Giovanni Villani, Niccolo Machiavelli.

 

2. Sala del Fuga,

Scudi:

Litterae humaniores.

Philologia

Scaffali:
89-91 POETAE LAT. RECENT. EXTERI ET FABULAE ROMANENSES
92-93 POETAE DRAMMATICI
94-96   SCRIPT. EPISTOL. RHETORES
119-121 LEXICOGR. ET GRAMMAT.
122-129     LEXICOGR. GRAMM. PHILOLOGI LIBRI

ARCHAEOLOGICI LIBRI ARCHAEOLOGICI

LIBRI ARCHAEOLOGICI

130-132 LIBRI CARMINUM ITALORUM

 Fregio:  

Lodovico Ariosto, Francesco Berni, Cardinal Pietro Bembo, Cardinal Giacomo Sadoleto, M. S. Gio. Della Casa, Gio. Boccaccio, Giusto Lipsio, Giuseppe Scaligero, Desiderio Erasmo, Ugone Grozio, Gio. Gherardo Vossio, Benedetto Averani, Giano Grutero, Gio. Giorgio Grevio, Mons. Raffaele Fabbretti, Bernanrdo Montfocon, Dante Alighieri, Francesco Petrarca.

 

3. Sala del Fuga, 

Scudi:

Historia naturalis. Geographia

Philosophia. Medicina. Matematica

Scaffali:
81-83 CRONOLOGI GEOGRAPHI ET ITINERARII
84-85 GEOGRAPHI ET ITINERARII
86-88 ACTA ACADEMIA LIBRI ARTIUM
133-135  LOGICI METAPH. ETHICI
136-143  POLITICI OECONOM. HISTOR. NATUR. PHYSICI

MATHEM. LIBRI PHYSICES MATHEM. DEMONSTR.

144-146 LIBRI MEDICI ET CHIRURG.

 Fregio:

Ticone Brahe, Cristofero Clavio, Galileo Galilei, Gio. Battista Porta, Evangelista Torricelli, Guido Grandi,Eustachio Manfredi, Pietro Muschembroek, Renato Descartes, Pietro Gassendo, Isacco Newton,Giovanni Locke, Francesco Redi, Marcello Malpighi, Ermanno Boerhaave, Ulisse Aldrovando,  Amerigo Vespucci, Niccolo Copernico.

 

Sala di lettura

Scudi:

Theologis. Historia ecclesiastica

Biblia expositores. SS. Patres. Concilia

Scaffali:
1-3  LIBRI V. ET N. TESTA….
4
5-6  INTERPR. SS. BIBLIOR.
7-9 CONCILIA ET SYNODI
71-73 LIBRI LITURGICI BULLARIA
74
75-80 S. PATRES GRAECI SS. PATRES LATINIS
147-152  SCRIPT. VV. ECCLES. LIBRI THEOL. DOGMAT. HIST.

ECCLES. UNIVERSAL.

204-211 HIST. ECCL. UNIVERS. ITALIAE EXTER. GENTIUM.

ORDINUM REGUL. BIOGR. SACRA

 

Sala A [8]

Scaffali:
153
154-155 LIBRI BIBLICI
156-160 DOGMAT. THEOL. MORAL. LITURGICI
161-162 ORATOR. ASCETICI
199 HIST. ECCLES.
200-202 LIBRI BIOGR. SACRAE

 

Sala B [8]

Scaffali:
163 
164-165 LIBRI DE REBUS
166-170 IANSEN. ET IESUIT.
171-172 LIBRI MISCELLAN.
173
194-195 LIBRI HETERODOXI
196-197   LIBRI HETERODOXI
198 a     b    c

    

Sala C            

Scaffali:
174-179 DECIS. SACRAE ROTAE ROMANAE VETERES ET RECENS
182-185 LIBRI DE JURE CANONICO
186-189 CODICES ET STAT. CIVIL. LIBRI IURIS CIVIL.
190-193 LIBRI DE IURE CIVILI

  

Scaffale oltre la porta della sala C

Scaffali:
180-181 LIBRI IURIS PUBL.

   

Sala collezioni classiche (1843)

Scaffali:
10
11-13 SCRIPT. POLYGR. (A-B-C-D-E-F-G-H-I-K)
14-17 SCRIPT. POLYGR. ET EPHEMER.
18-21 SCRIPT. GRAECI PROPH.
22-24 SCRIPT. GR. ET  LATINI
59-60 SCRIPT. VETERES LATINI SCRIPT. GR. ET LAT.  INTERPR.
64
65-68 SCRIPT. POLYGR. SACRI ET PROPH
69-70   SCRIPT. POLYGR

Sala mss. e rari (1843)

Scaffali: 

LINGUAE
25-27 ITALIANAE EDIT ELZEVIR. ET COMIN.
28
29-39 HIST. ARTIUM THEOR. ARTIUM MSS. AUTOGRA.

MSS. EPISTOL. MSS. MIST.ROM. MSS. HIST. ITAL.

MSS. SCIENT. MSS. VISIT. SABIN. MSS. HIST. ECLL.

40-45 MSS. SACRA LIBRI CUM FIG. MSS. SCRIPT. GR. LAT

E ITAL.

46-56     SACRI EDIT. SAEC. XV. LIBRI SCRIPT. VV. GR.

LATIN. ITAL. EDIT SAEC. XV.LIBRI DIVERSI SAEC.

XV. SINE L. AN. TYP. EDIT ALDINAE LIBRI ALLEG.

IN LEXICO

(torna su)


6. Nel 1843, L. M. Rezzi trasferì nelle nuove sale: le edizioni di classici e periodici letterari (sala collezioni classiche); i manoscritti, gli incunaboli, la raccolta delle incisioni e dei disegni, le opere di pregio, fra quest'ultime: edizioni elzeviriane, i "testi di lingua" a stampa, libri illustrati e libri d'arte (sala mss. e rari).Ulteriori notizie sulla riorganizzazione del fondo si possono trovare nel saggio di L. Forgione in La collezione del Principe (cfr. nota 8).

7. A questo proposito si veda: Adam Wandruszka, Un fregio enciclopedico d'ispirazione muratoriana nella Biblioteca di Palazzo Corsini a Roma, Firenze 1975, pp.221-228.  Estratto da: La fortuna di L. A. Muratori: Atti del Convegno Internazionale di Studi Muratoriani, Modena 1972. Cfr. anche: Maria Luisa Ricciardi, Biblioteche dipinte : una storia nelle immagini. Roma 1996 . (Il bibliotecario. N. S., 12).

8. Ai lati delle porte delle così dette sale A e B, a testimonianza della diversa tipologia di documenti in un primo momento ivi conservati, sono tuttora visibili gli originali  panelli di legno sui quali sono dipinti dei volumi; sui dorsi di questi fittizi libri si legge nella Sala A: Dissegni diversi (il riferimento è alla collezione dei disegni e delle stampe); Sala B: Misc.  (i codici miscellanei) e, nella medesima stanza ma sulla parete opposta, si legge: Cors 2005-2044, i numeri corrispondono all'antica segnatura di alcuni carteggi. Per ulteriori informazioni relative alla formazione della collezione corsiniana si rimanda ai saggi di E. Antetomaso, L. Forgione e M. Guardo in La collezione del Principe : da Leonardo a Goya. Disegni e stampe della raccolta Corsini.Roma 2004.