*  Indice                                                                                                                                                                                              HOME PAGE

Indice dei nomi

Sezioni principali

1.      Sezione Accademica

Il patrimonio documentario della Sezione Accademica comprende:

·        Manoscritti antichi: 32 codici, più 4 copie, costituenti l’Archivio Storico-Linceo (anteriore al 1630). I manoscritti sono relativi al periodo della fondazione dell’Accademia dei Lincei: scritti originali dei primi lincei, fra i documenti più importanti:  il Lynceographum, lettere e manoscritti di Federico Cesi, la prima stesura dell’opera galileiana: Istoria e dimostrazioni intorno alle macchie solari.

 

·         Manoscritti moderni: si è voluto distinguere dai manoscritti più antichi, quelli che, qui impropriamente sono stati definiti “moderni” e che fanno parte dell’Archivio Storico-Accademico, databile fra il XVIII-XX sec. Si tratta esattamente di: documenti promulgati o raccolti da Istituti culturali d’ispirazione lincea, manoscritti dell’Archivio Accademico, manoscritti donati all’Accademia dopo il 1870.

               

·         Stampati antichi e moderni: fondo costituito da edizioni dei secc. XVI-XXI. Le pubblicazioni sono prevalentemente in lingua italiana e di argomento vario. Si è preferito non effettuare una distinzione fra stampati antichi e moderni poiché in alcuni cataloghi le suddette tipologie sono state trattate indistintamente, pertanto le cinquecentine risultano catalogate con  edizioni del XX sec. Attualmente il fondo accademico moderno si arricchisce di anno in anno di monografie e collane, acquisite dalla Biblioteca per acquisto, dono o cambio.

 

·       Periodici e atti accademici: importante fondo di periodici e atti di società scientifiche internazionali, fra correnti e spenti, il fondo raccoglie circa 8.000 titoli. Dei periodici antichi, pochi sono del XVII sec., più numerosi quelli del secolo successivo. La raccolta, per motivi di praticità, è stata  collocata in sale diverse in ordine alla lingua: sala italiana, sala francese, sala tedesca, sala di lingue diverse. Nel corso del 1900, il fondo dell’Accademia è stato arricchito dai periodici delle donazioni: Lovatelli, La Mantia, Levi-Civita.

(torna su)