*  Indice

HOME PAGE

Indice dei nomi

Sezioni principali

2.  Sezione Corsiniana

 Il patrimonio documentario della Sezione Corsiniana comprende:

·         Manoscritti: raccolta di manoscritti di particolare valore e diversa tipologia, databili fra il XII  (mss. medievali) e il XIX sec. L’inizio della costituzione del fondo Corsini è fatto coincidere con la donazione della Biblioteca personale di papa Clemente XII al nipote, il cardinale Neri  Maria Corsini, nel 1733. Il fondo è ricco di mss. pregevoli e di tipologia così varia che sarebbe riduttivo citarne solo alcuni.

Riguardo a particolari fondi, facenti parte della Sezione Corsiniana, si rimanda allo specifico capitolo:

Fondi archivistici e Collezioni librarie, nonché a: Catalogo architettonico (Sezione Corsiniana).

·         Stampati antichi: raccolta di libri, stampe e incisioni databili fra il XV-XIX, di diversa tipologia e notevole pregio (Incunaboli, Aldine, edizioni Elzeviriane, fondo Gualterio , Fondo Rossi ecc...). Riguardo alla preziosa raccolta di stampe conservate in Biblioteca e non passate al Gabinetto Nazionale della Grafica, si veda il relativo Inventario conservato in direzione. La particolare genesi del Fondo Corsini ha suggerito la redazione di un capitolo a parte, in quanto la collocazione dei documenti corsiniani, per la maggior parte stampati,  è avvenuta con  criterio “catalografico”, a questo proposito si rimanda anche a: Catalogo architettonico (Sezione Corsiniana).

·         Periodici: Le pubblicazioni periodiche corsiniane fanno parte del gruppo di periodici quantitativamente meno consistente ma più antico (XVII e XVIII sec).

(torna su)