ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

VIA DELLA LUNGARA, 10 - 00165 ROMA

 

BANDO DI CONCORSO AL

PREMIO DI LAUREA "TITO MAIANI" PER IL 1999

 

L'Accademia Nazionale dei Lincei, al fine di onorare la memoria del Dott. Tito Maiani prematuramente scomparso, con i fondi messi a disposizione dalla Famiglia Maiani anche a seguito di una pubblica sottoscrizione tra Amici e Colleghi, bandisce un concorso ad un premio di laurea di
L. 5.000.000 destinato a tesi di laurea su argomenti di ricerca riguardanti:

- lo studio sperimentale dell'Universo, anche in collegamento alla fisica delle particelle elementari;

- la rivelazione di onde gravitazionali da sorgenti astrofisiche e cosmologiche;

- lo studio sperimentale delle proprietà del campo gravitazionale.

Possono concorrere al Premio cittadini italiani laureati in Fisica che abbiano conseguito la laurea presso le Università statali di Roma o di Pisa da non più di tre anni alla data del presente bando.

Coloro che intendano concorrere al Premio debbono inviare entro il 27 febbraio 1999 (data del timbro postale) la domanda di ammissione in carta libera diretta al Presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei, Via della Lungara, 10 - 00165 Roma.

Su tale domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità:

a) i dati anagrafici;

b) il tipo di laurea conseguita con relativa data e con specificazione del voto finale nonché delle votazioni riportate nei singoli esami di profitto.

Il concorrente dovrà allegare una copia della tesi di laurea che resterà acquisita agli atti del concorso.

Non è ammessa la presentazione di domande o lavori fatta personalmente negli Uffici dell'Accademia da parte degli interessati o da persona da loro incaricata.

L'assegnazione del Premio sarà fatta in base al giudizio di una Commissione nominata dalla Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali dell'Accademia composta da tre professori ordinari delle discipline afferenti al bando.

La Commissione potrà anche non assegnare il Premio messo a concorso ove, a suo giudizio insindacabile, non ritenga alcun concorrente meritevole. Il giudizio della Commissione è inappellabile.

Il vincitore del Premio dovrà far pervenire alla Segreteria dell'Accademia, entro 30 giorni dalla data della comunicazione del conferimento del Premio, la seguente documentazione:

a) certificato di nascita;

b) certificato di cittadinanza italiana;

c) certificato di laurea.

 

IL PRESIDENTE

Edoardo Vesentini

 

 

Roma, 22 dicembre 1998