ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

00165 ROMA - PALAZZO CORSINI - VIA DELLA LUNGARA, 10

 

NORME PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO INTERNAZIONALE

DELL'ISTITUTO NAZIONALE DELLE ASSICURAZIONI - INA S.p.A.

PER IL 2001

 

Il Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Nazionale delle Assicurazioni, nella ricorrenza cinquantenaria della fondazione dell'Istituto stesso, ha deliberato di istituire, a decorrere dall'anno 1962, un Premio annuale, destinato alle Scienze assicurative, demandandone il conferimento all'Accademia Nazionale dei Lincei.

L'importo del Premio, per il 2001, è di L. 50.000.000.

Tale Premio, inteso a richiamare l'attenzione sull'importanza delle dottrine attinenti alle assicurazioni in considerazione del grande sviluppo che l'attività assicurativa ha assunto in tutti i Paesi per la migliore tutela della vita, dell'attività e dei beni dei cittadini di ogni ceto sociale, sarà conferito, senza concorso, anche su segnalazione dei Soci Nazionali delle due Classi dell'Accademia, ad uno studioso italiano o straniero vivente, di alta rinomanza nelle discipline riguardanti le assicurazioni private.

Sono esclusi dal Premio i Soci Nazionali dell'Accademia.

Il conferimento avverrà col seguente turno fra le varie discipline assicurative:

Nel IV anno il Premio sarà assegnato ad uno studioso di altre discipline assicurative o, in mancanza, anche di quelle sopra menzionate.

Per l'anno 2001 il Premio sarà attribuito ad uno studioso di discipline assicurative come indicato nel precedente comma.

Le segnalazioni dei Soci Nazionali, che dovranno pervenire all'Accademia entro il 30 dicembre 2000, saranno sottoposte all'esame di un'apposita Commissione nominata dal Consiglio di Presidenza. Tale Commissione sarà composta di quattro Soci dell'Accademia e da un componente designato dall' I.N.A.

La Commissione avrà la facoltà di aggregarsi due esperti con funzioni consultive. Le proposte della Commissione saranno sottoposte all'approvazione dell'Accademia convocata in Assemblea a Classi riunite.

Il nome del vincitore del Premio sarà proclamato nell'Adunanza solenne di chiusura dell'anno accademico, nel giugno 2001.

Roma, 30 settembre 2000

 

IL PRESIDENTE

 

Edoardo Vesentini