ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI
VIA DELLA LUNGARA, 10 - 00165 ROMA
 
 
BANDO DI CONCORSO AL PREMIO DI LAUREA
"TITO MAIANI" PER IL 2002
 
 

 L3Accademia Nazionale dei Lincei, al fine di onorare la memoria del Dott. Tito Maiani, prematuramente scomparso, con i fondi messi a disposizione dalla Famiglia Maiani, anche a seguito di una pubblica sottoscrizione tra Amici e Colleghi, bandisce un concorso ad un premio di laurea di EURO 2.500 destianato a tesi di Laurea su aromenti di ricerca riguardanti:
 -  lo studio sperimentale dell'Universo anche il collegamento alla fisica delle particelle;
 -  la rivelazione di onde gravitazionali da sorgenti astrofisiche e cosmologiche;
 -  lo studio sperimentale delle proprietà del campo gravitazionale.

 Possono concorrere al Premio cittadini italiani laureati in Fisica che abbiano conseguito la laurea presso le Università statali di Roma o di Pisa da non pi* di tre anni alla data del presente bando.
 Coloro che intendono concorrere al Premio debbono inviare entro il 31 dicembre 2001 (data del timbro postale) la domanda di ammissione in carta libera diretta al Presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei, Via della Lungara, 10 - 00165 Roma, unitamente ad una copia della propria tesi di laurea.
 Su tale domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità:
a) i dati anagrafici;
b) il tipo di laurea conseguita con relativa data e con specificazione del voto finale nonchÈ delle votazioni riportate nei singoli esami di profitto.

 Non é ammessa la presentazione di domande o lavori fatta personalmente negli Uffici dell'Accademia.
 L'assegnazione del Premio sarà fatta in base al giudizio di una Commissione nominata dalla Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali dell'Accademia composta di tre professori ordinari delle discipline afferenti al bando.
 Le decisioni della Commissione saranno sottoposte alla Classe competente e, successivamente, per l'approvazione definitiva, all'Assemblea delle Classi Riunite dell'Accademia.
 Il Premio sarà conferito nell'Adunanza solenne di chiusura dell'anno accademico, nel giugno 2002.
 
 
 

Roma, 28 settembre 2001                                                                IL PRESIDENTE
                                                                                                        Edoardo Vesentini