You are here

Martinelli, Guido

Fellow Corresponding Fellows

Category: 
Cat. III Fisica, Chimica e applicazioni

Section: 
A: Fisica e applicazioni

Elected: 2014

Email: guido.martinelli@roma1.infn.it

Profile

Date of birth: 20/8/1952

Prof. ord. di Fisica teorica nella Sapienza Università di Roma.

Nato a Napoli nel 1952, laureato in Fisica alla Sapienza nel 1975, è stato ricercatore presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN (1977-87) e, a partire dal 1988, professore di Fisica Teorica presso il Dipartimento di Fisica della Sapienza Università di Roma. Ha trascorso periodi di studio e insegnato in istituzioni estere o internazionali: Brookhaven National Lab; CNRS, Luminy Marseille; Pontifica Università Cattolica, Rio de Janeiro; École Normale Superieure, Parigi; Seattle University; Università Autonoma, Madrid; LPTHE, Paris Sud Orsay; École Polytechnique; LAL Paris-Sud, Orsay e, per lunghi periodi, fino a 4 anni, al CERN di Ginevra.
Membro di comitati scientifici o organismi di valutazione (e.g. Swiss National Science Foundation, Deutsche Forschungsgemeinschaft, PPARC, Royal Society, ERC Synergy Grant); membro del comitato organizzatore o consultivo di numerose conferenze internazionali. Tra le cariche scientifiche ricoperte quella di Presidente della Commissione Scientifica Nazionale per la Fisica Teorica dell'INFN, Presidente del CdS del settore ERC PE2 per i PRIN 2017 del MIUR, membro dello Scientific Policy Committee del CERN e Presidente del Comitato Consultivo dell’ANVUR (membro designato dall’ERC).
Autore di oltre 200 pubblicazioni su riviste internazionali con referee (Phys. Rev. Letters, Physical Review, JHEP, Fisica Nucleare B, Physics Letters B). Diverse volte relatore (inclusi summary talk) in sessioni plenarie in alcune delle maggiori conferenze internazionali di fisica delle particelle (Photon-Hadron Interactions at High Energies, ICHEP, EPS Conference, Panic, Heavy Flavour Physics, KAON, Rencontres du Vietnam and Rencontres de Moriond, Lattice Conferences); su invito ha tenuto e continua a tenere seminari scientifici e di divulgazione.
Le sue ricerche in fisica delle particelle sono concentrate sulla QCD, la teoria delle interazioni forti, e sulle interazioni deboli, in particolare la fisica del sapore e la violazione di CP. Ha contribuito allo sviluppo della fisica di precisione nel settore delle disintegrazioni e dei mescolamenti dei mesoni K, D e B, occupandosi di molteplici aspetti che vanno dalla formulazione delle teorie effettive al calcolo delle ampiezze fisiche, combinando teoria delle perturbazioni e metodi non perturbativi, dallo sviluppo della QCD sul reticolo all’analisi fenomenologica dei dati, dallo studio di fenomeni rari alle previsioni di teorie oltre il Modello Standard. Tra i contributi recenti, le analisi del triangolo unitario, divenute una risorsa classica per gli studiosi della fisica del sapore, i processi o le correzioni radiative alle disintegrazioni deboli e lo studio delle proprietà degli assioni.