Tu sei qui

Ambrosini, Richard

Soci Corrispondenti

Categoria: 
I Filologia e Linguistica


Anno di nomina: 2022

Email:

Profilo

Data di nascita: 1955

Prof. ord. di Letteratura inglese all’Università Roma Tre.

Si è laureato in Lettere con Agostino Lombardo all’Università di Roma “La Sapienza” e ha conseguito il PhD in Canada, all’Università di Ottawa. Ha insegnato a “La Sapienza”, all’Università degli Studi di Milano e a Roma Tre, nel corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali della facoltà di Scienze Politiche e presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere. Ha concentrato la sua ricerca sull’opera dello scrittore polacco di lingua inglese Joseph Conrad, in due momenti distinti e da angolazioni diverse. Nel 1991 ha pubblicato Introduzione a Conrad (Laterza) e Conrad’s Fiction as Critical Discourse (Cambridge University Press; ed. paperback, 2008), in cui fa emergere la valenza teorica del discorso metanarrativo che attraversa i primi capolavori conradiani. In R. L. Stevenson. La poetica del romanzo (Bulzoni, 2001) ha ricostruito il percorso che portò il più acclamato saggista upper-class della sua epoca a creare versioni iperletterarie dei sottogeneri romanzeschi e poi, nei Mari del Sud, a adottare una scrittura realistica per descrivere la scena coloniale.
Con Le storie di Conrad. Biografia intellettuale di un romanziere (Carocci, 2019) ha voluto dar conto della varietà di temi e forme del macrotesto conradiano, individuandovi tre elementi distintivi: la costante sperimentazione narrativa, l’intelligenza geopolitica e la scena tragica finale, costruita attorno a una figura femminile.
Ha pubblicato saggi di storia, politica e teoria, oltre a lavori su singoli autori inglesi, dal Trecento al Novecento. Tra le sue traduzioni più recenti, Il caso di Conrad e la commedia di G. B. Shaw, Le armi e l’uomo.

Curriculum

Bibliografia