Tu sei qui

Archivi digitalizzati

L’Accademia nazionale dei Lincei ha ritenuto di grande rilievo avviare un progetto di digitalizzazione in formato immagine di archivi e documenti che conserva nella sede di via della Lungara. La finalità primaria è sicuramente quella di migliorare la tutela e la valorizzazione del proprio patrimonio. La sostituzione infatti degli originali con immagini digitali, per una consultazione di qualità, evita il ricorso al materiale e la sua usura. Il secondo obiettivo, non meno importante del primo, è di permettere agli studiosi l'accesso al materiale anche da remoto. Il progetto è stato avviato nel 2014 ed utilizza l'applicazione open-source ICA-ATOM per la descrizione archivistica, nel rispetto degli standard ICA.

L'utente può ricercare e visualizzare in formato digitale i documenti di alcuni archivi privati conservati dall’Accademia; naturalmente si tratta di un progetto in itinere che sarà mano a mano implementato con ulteriori materiali di gran pregio culturale. Il primo archivio considerato è stato quello di Joannes Faber (v. anche J. Faber) la cui corrispondenza, per la vastità degli argomenti, è stata ed è ancora oggetto di numerosi studi e ricerche; il progetto è proseguito con i diari di Leonardo Paterna Baldizzi, del tutto inediti, ricchi di storia ma soprattutto di immagin e con il Fondo Guglielmo Marconi. In corso di pubblicazione il Fondo fotografico Gino Loria.

Nel 2020 gli archivi già pubblicati sono stati migrati nella nuova piattaforma Atom.

ENTRA NEGLI ARCHIVI http://archivi.lincei.it